Lungo la costa siracusana, a sud della città moderna, vi sono ancora resti di stabilimenti produttivi di età romana. In particolar modo nell'area del Plemmirio vi sono i resti fornaci utilizzate per la produzione di calce. L'innalzamento del livello del mare ha in parte sommerso queste testimonianze archeologiche.